Donne che corrono coi lupi

Questo saggio imprescindibile, ormai un classico conosciuto in tutto il mondo, fonda una psicoanalisi del femminile attraverso l'intuizione della Donna Selvaggia: una forza psichica energica e istintuale, ferina e materna, furia distruttiva e creatrice al tempo stesso ma ancora soffocata da insicurezze profonde e stereotipi millenari.

Clarissa Pinkola Estés attinge dal patrimonio di fiabe e miti presenti in diverse tradizioni culturali cercando di aiutare lettrici e lettori in un processo di riscoperta e liberazione del proprio sé più istintuale. Attraverso una ricerca durata più di vent'anni, l'autrice ha selezionato fiabe e storie attraverso un lavoro improntato sui fondamenti della psicologia analitica e archetipica: partendo dalla convinzione che le storie mettano in moto la vita interiore, Donne che corrono coi lupi è un libro di storie di donne che ci assiste nella lunga ricerca di una libertà individuale spesso sepolta sotto false convinzioni ossificate e immobili, incoraggiandoci quando ci aggiriamo, perse, in paesaggi interiori desolanti, faticando nel mondo e per il mondo.

È peggio restare nel luogo cui non si appartiene che vagare sperduti, alla ricerca dell'affinità psichica e spirituale di cui si necessita. Cercando di non dimenticarsi che non è mai un errore cercare ciò di cui si ha necessità.

Donne che corrono coi lupi, Clarissa Pinkola Estés (Sperling & Kupfer) 

Traduzione di Maura Pizzorno

Alice, 13 maggio 2019